Scroll to Top

“Io prima di te” è il film più visto del weekend: 2 mln di euro di incassi al boxoffice italiano

Non ha deluso le aspettative il film diretto dall’esordiente Thea Sharrock con protagonisti Emilia Clarke e Sam Caflin. Un film che ha incassato oltre 2 milioni di euro solo nel weekend, battendo i sequel de “L’era glaciale” e “Jason Bourne”; un film dalla lacrima facile e un profondo significato: vivere la vita con coraggio, senza mai accontentarsi, gustare ogni istante come fosse l’ultimo

"Io prima di te" è il film più visto del weekend: 2 mln di euro di incassi al boxoffice italiano

Successo anticipato e gran debutto al boxoffice italiano del weekend per “Io prima di te”, il film che vede Emilia Clarke e Sam Caflin protagonisti di una storia romantica quanto drammatica e ricca di significato: vivere la vita con coraggio e ogni istante come fosse l’ultimo. L’incasso del film, diretto dall’esordiente Thea Sharrock e tratto dall’omonimo bestseller di Jojo Moyes, ha sfiorato i due milioni di euro, con una media di 4.430 per sala, su 430 copie, guadagnandosi il primo posto in classifica dei film più visti in Italia. Lo seguono “L’era glaciale: in rotta di collisione”, quinto capitolo della saga animata targata Blue Sky Studios, con 1.275.000 euro d’incassi, e “Jason Bourne”, attesissimo ritorno del personaggio di Matt Damon nella saga spionistica diretta da Paul Greengrass, che ha registrato questa settimana 1.070.000 euro d’incassi. Fuori dal podio “Suicid Squad”, di David Ayer, “Paradise Beach – Dentro l’incubo”, con la bellissima Blake Lively, “Escobar” e “Il drago invisibile”. Ad occupare gli ultimi posti della top 10 sono invece “La famiglia Fang”, “Un padre, una figlia” e “L’effetto acquatico”.

“Io prima di te”, la trama
Io prima di te è la struggente storia d’amore tra Louisa Clark, insicura ragazza di una piccola cittadina inglese che non sa bene cosa fare del suo futuro, e Will Traynor, ricco banchiere rimasto paralizzato dopo un incidente e convinto che la sua vita, in quello stato di continua sofferenza, non debba e non possa più essere vissuta. “Lou” dopo aver perso il lavoro è costretta a darsi da fare per aiutare la sua famiglia, e si ritrova a fare da assistente al burbero Will. Dopo un inizio difficile, sorpresa dalla sua tenacia e armata sempre di sorrisi e buonumore, riesce ad avvicinarsi sempre di più al suo “datore di lavoro”, fino ad innamorarsene, pronta a fargli scoprire che c’è ancora un buon motivo per rimanere in vita ed essere felice.



Leggi anche: