Scroll to Top

Istanbul: modella russa muore lanciandosi nel vuoto per fuggire ad uno stupro

Modella russa di appena 20 anni, si lancia nel vuoto, dalla finestra di un appartamento preso in affitto ad Istanbul. Stava scappando da un tentato stupro. Il fidanzato che era con lei è stato brutalmente picchiato. Per lei non c’è stato nulla da fare

Istanbul: modella russa muore lanciandosi nel vuoto nuda per fuggire ad uno stupro

Gulay Bursali, aveva appena 20 anni. Lei originaria della Russia, era una studentessa universitaria. Nel suo tempo libero faceva la modella. Aveva da pochi giorni preso in affitto un appartamento con il fidanzato, ad Istanbul (Turchia). Volevano trascorrere qualche giorno di vacanza e rilassarsi lontano dalla routine quotidiana. Purtroppo così non è stato, la giovane e bella ragazza è morta suicida. Si è lanciata dalla finestra dell’appartamento. Era senza nulla addosso al momento del tragico avvenimento. Tutto questo per scappare da un tentativo di violenza sessuale. L’agente immobiliare con la complicità di un amico li hanno tratti in inganno. Con la scusa di dover recuperare degli oggetti, i due uomini hanno fatto irruzione nell’appartamento, prima hanno legato e picchiato brutalmente lui, in un secondo momento si sarebbero scagliati su di lei. Gulay li ha minacciati di lanciarsi nel vuoto se non se ne fossero andati e così è stato. Non appena i due uomini si sono avvicinati a lei, quest’ultima ha fatto il salto nel vuoto ponendo fine alla sua giovane vita. Per lei non c’è stato nulla da fare.

Vana la richiesta di aiuto
La giovane Gulay Bursali avrebbe urlato aiuto prima di decidere di lanciarsi nel vuoto. Ma la sua richiesta è stata vana. Nessuno avrebbe sentito in tempo. «Ho sentito qualcuno urlare aiuto», queste le parole di un testimone ad una Tv locale. Altre persone avrebbero visto la giovane appesa alla finestra ma nessuno evidentemente ha potuto far qualcosa per salvarle la vita. La giovane è morta sul colpo. Per lei all’arrivo dei soccorsi non c’era nulla da fare. Il ragazzo è stato interrogato dalla polizia locale. Gli agenti stanno ricostruendo con lui passo dopo passo le dinamiche dell’accaduto.



Leggi anche: