Scroll to Top

Mostruosa scoperta a Gorizia: trafficavano illegalmente cagnolini, denunciati 3 “spacciatori”

La Guardia di Finanza di Gorizia fermando un’auto al valico ha trovato quattro gabbie con 41 cagnolini di otto settimane. I cuccioli sono salvi e adesso sotto custodia. Denunciati i tre “spacciatori”

Mostruosa scoperta a Gorizia: trafficavano illegalmente cagnolini, denunciati 3 "spacciatori"

Ammontano a 41 i cuccioli sequestrati durante la giornata di mercoledì dalla Guardia di Finanza di Gorizia. I cani erano stati trafficati illegalmente e viaggiavano nel bagagliaio di una monovolume, trascorrendo numerose ore di viaggio ammassati tra di loro. I 41 cagnolini di razze diverse, erano chiusi in 4 gabbie e sono stati rinvenuti in evidente stato di maltrattamento, impauriti e insofferenti per la difficoltà di condividere il poco spazio tra di loro; con scarso cibo e poca acqua a disposizione, né possibilità di procurarselo; privi di fonte di luce, e esigua aerazione. Oltre ai 23 bulldog francesi sono stati trovati 10 maltesi, 4 volpini, 1 bulldog inglese, 3 bull terrier, tutti molto piccoli, di circa 8 settimane e dunque precocemente separati dalla mamma. I cagnolini stavano per essere trasportati in Italia illecitamente e non avevano con sé nessun sistema d’identificazione ed erano dunque sprovvisti delle necessarie certificazioni sanitarie e del passaporto individuale. I finanzieri sono riusciti ad intercettare l’auto grazie ad una comunicazione ricevuta dall’Ente Italiano Tutela Animali (Eital Onlus).

Bloccati al confine
L’auto, una Fiat Multipla, aveva a bordo 3 persone, residenti tra la Campania e la Lombardia ed è stata fermata dai gendarmi della Guardia di Finanza in provincia di Padova alle ore 23:00 circa, nei pressi della stazione di San Pelagio Ovest al confine goriziano, sulla A4. I 3 soggetti avevano già precedenti penali e sono coinvolti già da molto nel traffico illegale internazionale di animali da compagnia: ora sono stati denunciati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova per maltrattamenti e contrabbando di animali. Per i cuccioli di cane non c’è niente da temere: si trovano al momento sotto la custodia di un presidio veterinario e dei medici della Ulss 16. I piccoli sono in buone condizioni e saranno affidati alla custodia della Compagnia Gdf di Gorizia. Gli animali sono stati comprati per qualche decina di euro, ma una volta introdotti nel mercato illegale italiano, gli stessi cuccioli sarebbero stati venduti, illecitamente, per un guadagno di circa 15mila euro.



Leggi anche: