Scroll to Top

Muore Alan Rickman: addio al celebre attore britannico

Si spegne Alan Rickman, attore e regista britannico di cinema e teatro, a soli 69 anni a causa del cancro. La morte dell’attore, noto per aver vestito i panni del professor Severus Piton in Harry Potter, è stata confermata dalla famiglia in un comunicato stampa, Rickman era circondato da familiari e amici

Muore Alan Rickman: addio al celebre attore britannico

«Se la gente vuole sapere chi sono, è tutto nel lavoro». Alan Rickman nasce il 21 febbraio 1946 a Londra, pittore e grafico designer vince una borsa di studio per la Royal Academy of Dramatic Art, studia e negli anni diventa uno degli attori britannici più illustri per la sua versatilità ed eleganza recitativa. Nel 1988 viene scelto per interpretare il ruolo del pericoloso terrorista tedesco Hans Gruber in “Trappola di cristallo” della saga Die Hard con Bruce Willis. Nel 1991 diventa lo Sceriffo di Nottingham in “Robin Hood – Principe dei ladri” accanto a Kevin Costner, per il quale si aggiudica un BAFTA (British Academy of Film and Television Arts), che gli permette la possibilità di farsi conoscere dal pubblico per la capacità di ricoprire ruoli da cattivo. Lo vediamo nelle commedie “Dogma” del 1999 e “Love Actually” del 2003. Ricopre anche importanti ruoli romantici in film inglesi come il personaggio del colonnello Brandon in “Ragione e Sentimento” tratto dal libro di Jane Austen. Vince un Golden Globe e un Emmy nel 1996 per la sua interpretazione nel film Tv “Rasputin: dark servant of destiny”.

Severus Piton in Harry Potter
Dal 2001 ricopre il ruolo del professor Severus Piton (Snape nella versione originale), insegnante di Pozioni, nella trasposizione cinematografica della saga di “Harry Potter”. Nel 2007 appare al fianco di Johnny Depp e Helena Bonham Carter nel musical-thriller di Tim Burton “Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street”. L’attore non ha mai vinto l’Oscar e nel 2008 disse «Le parti vincono i premi, non gli attori». «Gli attori sono agenti del cambiamento» ha detto «Un film, una parte di teatro, un brano musicale, o di un libro possono fare la differenza. Si può cambiare il mondo».



Leggi anche: