Scroll to Top

Napoli, 75enne trovata morta in casa. Era legata e imbavagliata

Il corpo dell’anziana donna è stato trovato da uno dei suoi sette figli che preoccupato perché non rispondeva al telefono si era recato a casa della madre. Si indaga sulla vicenda seguendo più piste, ma l’ipotesi più accreditata è quella di una rapina finita in tragedia

Napoli, 75enne trovata morta in casa. Era legata e imbavagliata

Un’anziana 75enne è stata trovata morta nella sua abitazione ad Afragola, in provincia di Napoli. La donna, Chiara Capone, viveva in via Lombardia al civico 45, ed è stata trovata legata ad una sedia e imbavagliata. A scoprire il corpo ed allertare i carabinieri uno dei sette figli dell’anziana signora che abita a poca distanza dalla madre. L’uomo dopo aver telefonato più volte alla madre e non ottenendo risposta, si è recato preoccupatissimo a casa sua, trovandola morta, legata ad una sedia e imbavagliata. Pare che la 75enne da alcuni giorni vivesse da sola in casa perché il marito è ricoverato in ospedale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che adesso indagano sulla vicenda senza escludere le varie piste. L‘ipotesi investigativa più accreditata è quella di una tentata rapina finita in tragedia. I carabinieri, nell’attesa dell’arrivo del ris per i rilievi e i sopralluoghi, hanno rivelato segni di effrazione sulla porta d’ingresso dell’abitazione, situata al piano terra della palazzina di via Lombardia. Ancora non si sa con certezza se siano stati portati via oggetti o denaro.

Questo non è il primo caso del genere che si verifica ad Afragola. Il mese scorso infatti è stato rinvenuto tra le erbacce il cadavere di una donna, in una zona dove era presente un cantiere per la costruzione di un quartiere residenziale, alla periferia della città. La sconvolgente scoperta era stata fatta da alcuni operatori ecologici che hanno poi riferito che il corpo della donna era avvolto da stracci e coperte e nascosto da un cartone.



Leggi anche: