Scroll to Top

Padova, pilota aereo con 200 passeggeri minaccia la moglie: “Se mi lasci lo faccio precipitare”

Prima di mettersi alla guida di un aereo con a bordo 200 passeggeri un pilota padovano ha inviato un sms alla moglie per convincerla a non procedere con la separazione: «Se mi lasci mi schianto». La donna ha chiamato la polizia per evitare la tragedia, l’uomo è stato bloccato in tempo

Padova, pilota aereo con 200 passeggeri minaccia la moglie: "Se mi lasci lo faccio precipitare"

«Se procedi con la separazione io questa notte faccio cadere l’aereo nell’Atlantico». È stata la minaccia di un pilota di linea padovano dopo l’ennesima lite con la moglie, decisa a separarsi da lui. L’uomo, in servizio sulle rotte intercontinentali per una compagnia straniera, pilotava un aereo con a bordo circa 200 passeggeri quando inviò un sms alla moglie riferendole della drammatica decisione di volersi schiantare. Fortunatamente la vicenda si è conclusa con un liete fine: la moglie, che già da tempo era in contatto con la divisione anticrimine della Questura, ha subito chiamato la polizia per riferire il contenuto del tragico messaggio del marito. A quel punto i poliziotti sono entrati in azione per evitare la tragedia: il pilota, 40 anni, è stato bloccato a Roma prima di imbarcarsi e decidere della sorte dei 200 passeggeri. L’episodio risale al gennaio dello scorso anno, ma è venuto alla luce solo adesso grazie alla Questura di Padova.

Sollevato dall’incarico
Dopo essere stato fermato dalla polizia sulla scaletta d’ingresso alla cabina di guida, il pilota è stato sollevato dall’incarico dalla compagnia per cui lavorava, in attesa di una nuova perizia psicologica. Fortunatamente la vicenda non ha avuto alcuna conseguenza per i passeggeri a bordo, che con tutta probabilità non si sono accorti di nulla, dal momento che c’è stato un semplice cambio di pilota. Un episodio che, a posteriori, appare inquietante, soprattutto perché pochi mesi dopo si è consumata la strage della Germanwings, quando un pilota tedesco affetto da depressione si è schiantato deliberatamente causando la morte di 150 persone.

Solo un messaggio provocatorio?
Secondo quanto riportato il burrascoso rapporto tra il pilota padovano e la moglie era controllato da tempo dalla Divisione Anticrimine della questura di Padova, dopo che la donna aveva proceduto contro di lui con un ammonimento per atti persecutori che l’avrebbero indotta a chiedere la separazione. L’uomo che non accettava di separarsi da lei ha tentato di convincerla a non procedere minacciando, prima di mettersi alla guida di un aereo con volo diretto in Giappone, di schiantarsi con l’aereo nell’atlantico. La donna, terrorizzata, ha chiamato la polizia che ha così evitato la tragedia. Non è escluso però che quello del pilota fosse solo un messaggio provocatorio e che non aveva mai pensato davvero di schiantarsi insieme ai 200 passeggeri, tuttavia è stato sospeso dall’incarico dalla compagnia per cui lavorava.



Leggi anche: