Scroll to Top

Roma, madre e figlio trovati morti nel loro appartamento: si teme un omicidio-suicidio

Giallo in un quartiere di Roma. Madre e figlio sono stati trovati morti nel loro appartamento. Alcune ipotesi ma ancora nessuna certezza. Omicidio-suicidio o entrambi colti da un malore

Roma, madre e figlio trovati morti nel loro appartamento: si teme un omicidio-suicidio

Sono stati trovati morti nel loro appartamento a Roma, nel quartiere Prati, in via della Giuliana. Leda De Gregoris di 89 anni e suo figlio, avvocato penalista Roberto Di Bella di 56 anni. A lanciare l’allarme una carissima amica delle vittime. Non avendo notizie da giorni, la donna si è rivolta al 112. Ad intervenire sul luogo la squadra mobile del posto. Nessun segno di scasso nel portone d’ingresso. All’arrivo degli agenti, i due corpi giacevano a terra privi di vita. Ancora misteriose le cause della morte. Alcune ipotesi e nessuna certezza. Tra le tante, quella dell’omicidio-suicidio. Il figlio avrebbe ucciso la madre e poi si sarebbe tolto la vita. Ma non è da escludere che il figlio abbia avuto un malore e sia morto, la madre una volta trovato il corpo è stata colta da infarto. Saranno le autopsie dei prossimi giorni ad accertare le cause del decesso. «Roberto era una brava persona, un bravo professionista. Era magrolino e spesso lo vedevo con la toga sulla spalla. Aveva lo studio nello stesso palazzo dove abitava da tanti anni insieme alla madre», ha dichiarato un vicino.

Probabilmente la morte risalirebbe a 10 giorni fa
Probabilmente il decesso sarebbe avvenuto dieci giorni fa. I corpi erano già in stato di decomposizione. Da alcune fonti emergerebbe che da tempo l’avvocato soffrisse di depressione. Nell’appartamento per il momento non sono stati ritrovati farmaci o antidepressivi. L’autopsia a giorni confermerà la causa del decesso. Gli agenti stanno indagando per avere più elementi possibili e dare una svolta alla vicenda.



Leggi anche: