Scroll to Top

Roma, non gradisce la cena preparata dalla madre: la picchia e la manda all’ospedale

Rea di aver cucinato una pietanza poco gradita è stata picchiata dal figlio ripetutamente. Le sue urla di richieste d’aiuto sono state udite da alcuni vicini che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri. Il giovane è ora accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali

Roma, non gradisce la cena preparata dalla madre: la picchia e la manda all'ospedale

Picchiata ripetutamente dal figlio per avergli cucinato un piatto poco gradito. È l’ennesimo episodio di violenza domestica, consumatosi stavolta in un appartamento di via Monserrato, nel cuore di Roma, poco distante da piazza Farnese. Tutto è successo domenica scorsa, il 24 gennaio 2016, quando il figlio della donna aggredita, un 20enne già conosciuto alle forze dell’ordine, è rientrato a casa per cena e, chiedendo alla madre quale piatto gli avesse preparato, è andato su tutte le furie vedendo sul tavolo della cucina una pietanza poco gradita. Ne è nata subito una dura discussione, sfociata poi in una vera e propria violenza domestica quando il ragazzo ha iniziato ad usare persino le mani: ha colpito la donna violentemente e ripetutamente, con calci e pugni. Un cazzotto l’ha raggiunta in pieno viso fratturandole le ossa del setto nasale. Ad allertare i carabinieri alcuni loro vicini dopo aver udito le urla di richiesta di aiuto della donna, 59 anni. Immediato l’intervento sul posto di una volante dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro: i militari dopo essersi resi conto della situazione hanno bloccato il ragazzo prima che potesse accadere il peggio, e lo hanno arrestato.

Accusato di maltrattamenti in famiglia
Ora il 20enne, che da quanto riportato era già noto alle forze dell’ordine, è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. È stato accompagnato nel carcere di Regina Coeli, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo. La madre, anche lei romana, è stata invece soccorsa ed accompagnata al vicino ospedale “Santo Spirito”, dove i medici le hanno diagnosticato una frattura delle ossa nasali, informandola che ne avrà per diverse settimane.



Leggi anche: