Scroll to Top

Roma: primi sequestri di Yaba, la “droga di Hitler” che crea effetti devastanti

La chiamano la droga di Hitler. La Yaba si sta diffondendo a macchia d’olio anche in Italia. Costa poco e da l’effetto di sentirsi invincibili con una forza esorbitante. Gli effetti devastanti delle piccole pasticche di colore rosso portano alla morte

Roma: primi sequestri di Yaba, la "droga di Hitler" che crea effetti devastanti

È allarme in Italia per la Yaba chiamata anche la droga di Hitler. Le pasticche rosse, utilizzate nel periodo nazista, in Germania si stanno diffondendo a macchia d’olio. L’allarme era già scattato due anni fa con i primi sequestri, ma in Italia se ne vedeva ancora poca. Proprio a Roma, in una strada di Montesacro, è stato fermato un cittadino Bengalese di 53 anni. L’uomo in tasca conservava oltre 50 pasticche di Yaba. Proveniente dalla Birmania, è in circolazione dal 1996 quando era conosciuta sotto il nome di droga per i cavalli perché tenuta in un sacchetto con l’immagine di una testa di cavallo e perché permetteva a tutti quelli che la prendevano di lavorare sodo, no stop. La Yaba si ottiene a costo stracciato, quasi 20 euro in meno rispetto alle droghe in circolazione. Bastano solo 4 euro. In essa si trovano anche scarti di eroina. Gli effetti sono devastanti e possono condurre anche alla morte. Basta ingerire una pasticca per perdere il controllo della ragione ed avere una sensazione che fa credere di essere una specie di supereroe con una forza immane. Il suo effetto dura circa 8 ore. Fa diventare aggressivi a tal punto di non avere più nessun freno inibitorio.

Credere di essere assaliti da insetti sotto la pelle
La Yaba produce effetti allucinogeni. Uno dei più particolari consiste nel credersi assaliti da insetti che corrono sotto la pelle. Il soggetto che ne fa uso perde il controllo e dà il via a gesti autolesionisti. L’uso prolungato causa disturbi polmonari, renali, depressione e tendenze suicide.



Leggi anche: