Scroll to Top

Roma, truffatore si fingeva Richard Gere per affittare case fantasma: denunciato

La polizia di Stato di Roma ha denunciato un truffatore seriale che aveva inventato un curioso metodo per affittare a decine di vittime case vacanza in tante località turistiche italiane: l’uomo si fingeva infatti l’attore Richard Gere

Roma, truffatore si fingeva Richard Gere per affittare case fantasma: denunciato

La polizia di Stato ha scoperto e denunciato a Roma un truffatore seriale che affittava case vacanza “fantasma” a decine di vittime in diverse località turistiche italiane, e per ingannarle aveva inventato un metodo tanto semplice quanto incredibilmente efficace: si fingeva l’attore Richard Gere. L’operazione, condotta dalla Polizia postale capitolina, è partita a seguito di molte denunce sporte in tutta Italia dagli ingenui truffati. L’impostore agiva così: dopo aver carpito la loro fiducia, si faceva inviare da terzi i loro nominativi attraverso le fotocopie dei documenti o curricula vitae se c’era un’offerta di lavoro, poi clonava patenti e carte d’identità apponendovi una fotografia di Richard Gere estrapolata da Internet e le utilizzava per aprire conti correnti a nome di altre persone o attivare utenze telefoniche, che poi usava a loro volta per farsi contattare dagli ignari turisti. Appena intascava la caparra, spariva nel nulla.

Aveva la casa equipaggiata e piena di contante
Il finto divo di “American gigolò” è stato quindi denunciato per i reati di sostituzione di persona, truffa aggravata, contraffazione di documenti d’identità e falso documentale; nella sua abitazione è stata scoperta una vera e propria piccola tipografia casalinga con una sofisticata stampante a sublimazione, usata per fabbricare i falsi documenti d’identità. E’ stato inoltre trovato del denaro in contante, mentre i soldi indebitamente carpiti dal truffatore in questi due anni ammontano a 100.000 euro. La polizia postale, per evitare truffe ed altri raggiri, consiglia sempre una serie di accorgimenti, come diffidare dei prezzi troppo economici, controllare sempre il sito internet che offre affitti, chiedere sempre fotocopie dei documenti d’identità, controllare che non ci siano altri annunci falsi che fanno riferimento sempre alla stessa cosa, verificare che le strutture indicate esistano realmente e non divulgare mai documenti riservati come dati personali, pin o codici delle carte di credito.



Leggi anche: