Scroll to Top

Squadra Antimafia 8: data inizio, cast e anticipazioni prima puntata

L’ottava stagione di Squadra Antimafia approda su canale 5 giovedì 8 settembre, con tanti colpi di scena e un nuovo cast. Via Marco Bocci e Giulia Michelini, dentro Giulio Berruti ed Ennio Fantastichini

Squadra antimafia 8: data inizio, cast e anticipazioni prima puntata

L’attesa sta per finire, Squadra Antimafia esordirà con l’ottava stagione giovedì 8 settembre, sempre su Canale 5. I fan di una delle serie televisive più amate in Italia sono in trepidazione e ormai contano le ore dalla prima messa in onda, desiderosi di conoscere le sorti di Rosy Abate e Mimmo Calcaterra, interpretati rispettivamente da Giulia Michelini e Marco Bocci, oltre alle novità del cast e la durata della fiction. Su questi ultimi punti si hanno già delle certezze: la fortunata serie prodotta da Taodue verrà trasmessa in dieci puntate, e finirà quindi a novembre, e sarà arricchita di nuovi personaggi, come Ennio Fantastichini, che sarà un famoso boss, e Giulio Berruti, poliziotto sulle tracce dei suoi traffici illegali. Come già si sospettava dalla fine della settima stagione, la serie perde invece i personaggi più amati: Rosy e Mimmo. D’altronde i due attori avevano da tempo svelato la loro volontà di prendersi una pausa da Squadra Antimafia. Ma niente paura, il nuovo cast e la trama della nuovissima stagione, sempre più accattivante e ricchissima di colpi di scena, non daranno il tempo al telespettatore di rimpiangere gli attori uscenti e fantasticare sull’evoluzione della loro storia. Il ritorno è infatti in grande stile, con l’approdo di un boss siciliano a Palermo, che riabbraccerà la sua terra dopo 30 anni e darà del filo da torcere alla Duomo. Inoltre sono confermati Paolo Pierobon, interprete di De Silva; e Daniela Marra, la Cantalupo; mentre tra le new entry vedremo anche Davide Iacopini, attore genovese 32enne che vestirà i panni di Giano Settembrini. Diremo addio invece a Davide Tempofosco, il vice-questore interpretato da Giovanni Scifoni, new entry della settima stagione, che resterà vittima di un attentato dopo aver scoperto la vera identità di De Silva. Il suo posto alla Duomo verrà coperto proprio da Berruti.

Dove eravamo rimasti
La settima stagione di Squadra Antimafia si è conclusa con l’arresto di Torrisi; la fuga della Ferretti con la figlia Sara, aiutata dall’ex compagno De Silva, padre della ragazza; l’abbandono di Sandro Pietrangeli dalla squadra e la morte di Giovanni Spagnardi. Domenico Calcaterra viene rinchiuso in una clinica psichiatrica dopo che è venuta a galla la verità sui suoi omicidi, e De Silva, una volta venutone a conoscenza, gli invia una cartolina che gli verrà recapitata da Rosy Abate in veste di infermiera, pronta a salvarlo.

Trama prima puntata 8° stagione
Un attentato uccide un poliziotto della Duomo e l’ispettore capo Vito Sciuto rimane paralizzato. Intanto fa ritorno in Italia dopo 30 anni di latitanza un anziano e famoso boss catanese, Giovanni Reitani (Ennio Fantastichini), che porta con sé importantissimi documenti, utili ad inchiodare i suoi tanti nemici. Arrivato nella sua terra comincerà a frequentare una ballerina di lap dance, Patrizia (Caterina Shulha), che gli cambierà la vita. Nel frattempo i nuovi arrivati della Squadra Duomo, Rosalia Bertinelli (Silvia D’Amico) e Carlo Nigro (Giulio Berruti) iniziano la caccia al boss.



Leggi anche: