Scroll to Top

Usa: 20enne rapisce e stupra bimba di 4 anni, poi tenta di strangolarla

Il giovane orco si trova in carcere con l’accusa di sequestro di persona, tentato omicidio e violenza sessuale aggravata ai danni di un minore: ha rapito una bimba di 4 anni, l’ha stuprata per ore, tentando infine di strangolarla. La piccola è stata ritrovata il giorno dopo, a sei miglia dal parco in cui è stata rapita

Usa: 20enne rapisce e stupra bimba di 4 anni, poi tenta di strangolarla

Ha strappato una bambina di 4 anni alla famiglia, rapendola mentre giocava in un parco, poi l’ha stuprata per ore e ha tentato di strangolarla. L’ennesimo episodio di violenza sessuale nei confronti di un minore arriva dagli Usa, nel nord del Montana. Il responsabile di tale scempio è John William Lieba, 20 anni, ora accusato di sequestro di persona, tentato omicidio e violenza sessuale aggravata su un minore. Secondo la prima ricostruzione dei fatti pare che il giovane abbia rapito la bambina venerdì sera, portandola in una località segreta nelle vicinanze della città di Wolf Point, per violentarla ripetutamente. Avrebbe inoltre tentato di strangolarla, senza riuscirci, prima di andar via come se nulla fosse e lasciare la piccola da sola e in mezzo al nulla. Lieba è stato arrestato sabato mattina, il giorno dopo del rapimento, mentre si trovava alla guida della sua auto e dopo essere stato identificato da alcuni testimoni che si trovavano al parco, nella riserva indiana di Fort Peck, dove è stata rapita la piccola. La bambina, di cui non è stato rivelato il nome per proteggere la sua privacy, è stata ritrovata dalle autorità locali il giorno dopo, dopo un’intensa ricerca, a circa sei miglia dal parco in cui è stata sottratta con la forza alla famiglia.

Colpevole di tre capi d’imputazione
Davanti alla corte tribale di Fort Peck, sotto giurisdizione degli indiani d’America, John William Lieba è stato dichiarato colpevole di tre capi d’imputazione: sequestro di persona, tentato omicidio e violenza sessuale aggravata ai danni di un minore. È detenuto nel tribunale tribale senza cauzione, dove rischia di rimanerci per 9 anni. Inoltre dovrà pagare una multa di 45mila dollari. Nel caso in cui venisse giudicato da un tribunale federale il giovane orco rischierebbe una pena più grave rispetto a quella decisa dal tribunale tribale.



Leggi anche: