Scroll to Top

Usa, rubano auto ma dentro c’è un bambino e i ladri lo riaccompagnano a scuola

Il bambino aspettava in auto la madre per essere accompagnato in classe, ma alcuni ladri hanno deciso di rubare il veicolo senza accorgersi che dentro c’era proprio il piccolo. Non si sono fatti prendere dal panico e gli hanno chiesto quale scuola frequentasse per accompagnarlo. Poi sono fuggiti. L’auto è stata rintracciata grazie all’iPhone della donna, ma dei ladri nessuna traccia

Usa, rubano auto ma dentro c'è un bambino e i ladri lo riaccompagnano a scuola

Attimi di grande paura per una mamma statunitense che aveva lasciato il suo bambino in macchina, rubata a pochi metri dall’ufficio postale in cui lavora, nella città di Ghent, in Virginia. Fortunatamente il furto si è concluso nel migliore dei modi e la donna ha potuto riabbracciare il suo bambino. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che i ladri in questione, che hanno dimostrato alla fine di avere una coscienza, si erano messi in testa di rubare un’auto parcheggiata proprio fuori dall’ufficio postale, senza controllare se dentro ci fosse qualcuno. E infatti era proprio così. All’interno della vettura c’era il figlio di otto anni della proprietaria, che come ogni giorno aspettava, seduto in macchina ad ascoltare musica, l’orario per entrare a scuola, poco distante dalla posta. I ladri hanno rubato l’auto, ma quando si sono accorti della presenza del bambino, non si sono fatti prendere dal panico e gli hanno chiesto quale scuola frequentasse. Così sono tornati indietro e lo hanno accompagnato dicendogli di essere stati incaricati dalla madre per non farlo spaventare troppo. Poi sono fuggiti sempre a bordo dell’auto rubata. Ma intanto la madre, che comincia il suo turno lavorativo mezz’ora prima del suono della campanella, e che aveva abituato il figlio ad aspettarla in macchina prima di essere accompagnato in classe, disperata e presa dal panico dopo essersi accorta della scomparsa dell’auto, e soprattutto del figlioletto, ha chiamato la polizia denunciando il fatto. Fortunatamente il figlio era sano e salvo e si trovava già in classe nel momento in cui le autorità avevano iniziato le ricerche.

Il veicolo è stato rintracciato grazie all’iPhone che la donna aveva lasciato in auto – L’accaduto che poteva finire in una vera e propria tragedia, ha invece avuto un lieto fine. Il bambino di 8 anni ne è uscito sano e salvo ed è stato riaccompagnato a scuola dai ladri ‘gentiluomini’. Inoltre la donna aveva lasciato in auto il suo iPhone facilitando così il ritrovamento dei veicolo. I ladri però non sono stati individuati.



Leggi anche: