Scroll to Top

Amici 15, dal daytime del 2 dicembre: Lele e Luca ancora a confronto

L’insegnante Alex Braga ha dato un nuovo compito a Luca e Lele per la prova di sabato prossimo: dovranno cantare senza base e solo con la chitarra. Prova comune per Yvonne ed Elodie, le band Metrò e La Rua, e per Chiara e Cristiano che dovranno esibirsi al pianoforte

Amici 15, dal daytime del 2 dicembre: Lele e Luca ancora a confronto

Durante il daytime di ieri i ragazzi hanno ricevuto i kit delle prove con cui si confronteranno sabato prossimo, e oggi l’insegnante Alex Braga verificherà il livello di preparazione degli aspiranti cantanti. Già ieri aveva chiesto ad ognuno di loro di crearsi delle domande relative al pezzo assegnato e dare poi una risposta unica nello speciale del 5 dicembre. Inizia con Luca: «Da te voglio una risposta sbalorditiva, dovrai odiarmi altrimenti non farai un buon lavoro». «Hai un talento incredibile – osserva – ma da un lato c’è la via dello stile, che ti rende unico e riconoscibile, dall’altro la via della ripetitività, che ti porta a sapere e riconoscere di essere bravo e protetto, di fare bene, ma non in maniera particolare, diversa da tutti gli altri. Scegli quale via prendere», gli dice. Luca non vorrebbe fare la prova al pianoforte ma provare a creare un contatto diverso con il pubblico. Braga però vuole metterlo alla prova in maniera ancora più estrema: «Vorrei che cantassi senza base, con la chitarra. Fai un’esibizione che ti renda unico, stiloso e non ripetitivo. Buon lavoro». Il cantante è entusiasta della prova e farà del suo meglio per portare il punto a casa. L’insegnante raggiunge poi Yvonne e Elodie in sala prova. Per loro ha pensato ad una prova comune per andare in fondo con loro su una serie di argomenti non ancora chiariti. «Tirate fuori tutto. Pensate al periodo più drastico della vostra vita, accoppiatelo al brano che risponde nella maniera migliore a questo episodio e sabato dateci la vostra risposta». «Ma ricordate – aggiunge Braga – che è importante il brano scelto, ma ancora più importante è la domanda che vi ponete e la risposta che porterete sul palco».

Gessica si crede più forte di Daniela sull’assolo della Peparini
Veronica Peparini va a dare delle precise indicazioni a Daniela e Gessica su cosa si aspetta dalla coreografia a loro assegnata. Le guarda ballare e poi chiede ad entrambe chi ha svolto meglio il pezzo. Gessica non ha dubbi, è lei a ballare meglio l’assolo della Peparini, perché lo stile si avvicina di più al suo. Stessa cosa per Daniela, che crede di avere una marcia in più. Veronica però vuole vedere più sicurezza nel movimento, solo così chi le osserva potrà vivere insieme a loro quello che interpretando il pezzo vogliono trasmettere. «Il livello deve salire, altrimenti resterete ferme a quando siete entrate e fuori ci potrebbe essere qualcuno di livello superiore in grado di dare a questa coreografia quello che cerco. Quindi lavorate e pensate bene a questo».

Braga agli Aula 39: «Finitela di definirvi una boy band»
Braga continua a incontrare i ragazzi. È il turno di Nick: «Ti è chiara la discussione sui punti interrogativi?», gli chiede. «Tu ti porti dietro una figura misteriosa, tu sei il mio punto di domanda. Per me non sei un cantante, sei Nick, e non avrò finito con te fino a che non troviamo la tua via, devi cominciare a interpretare le tue canzoni con una chiave unica. Puoi farcela. Buon lavoro». Poi incontra Lele: «Quanti punti di domanda hai Lele? Sicuramente tanti, ma solo un punto esclamativo devi darci sabato, e deve essere netto. Da te mi aspetto una grande risposta». Poi gli dice che nella prossima prova vuole vederlo solo chitarra e voce, proprio come Luca. Passa in sala prova a verificare anche il livello di Floriana e degli Aula 39. La prima la volta scorsa è rimasta fuori dalle squadre e non si è potuta esibire. Braga: «Ti consiglio di non rimanere con un piede in una scarpa e l’altro piede nell’altra, devi uscire e mostrare a tutti cosa sai fare. Fai uscire il tuo talento e trova la domanda». E agli Aula 39 vuole instillare un dubbio: «Voi vi definite una boy band, ma io penso o che siete masochisti o che non siete una boy band. Quindi finitela di definirvi così e mostrate quello che siete realmente».

Kledi chiede più energia e virilità
Kledi ha assegnato una prova comune a tutti i ballerini maschi e va a verificare il loro livello di preparazione e il senso che stanno dando alla coreografia. Per il suo pezzo si aspetta virilità ed energia, quindi fa ballare tutti i ragazzi insieme e poi a gruppi. Ma non rimane soddisfatto: «Chiedo virilità e personalità, e a voi manca forza e energia, quello che serve in questo pezzo. Quindi pensate a questa cosa».

Chiara e Cristiano a confronto in una prova al pianoforte
Fabrizio Moro, new entry tra i docenti di canto, incontra Chiara e Cristiano per comunicargli che sabato dovranno esibirsi in una prova comune. Unica cellula di espressione per loro sarà il pianoforte. Prova comune anche per i Metrò che si sfideranno con La Rua. Ai primi, che dovranno cantare un brano di Tiziano Ferro, chiede di stravolgerlo completamente e di farlo in chiave rock, in totale libertà. A Daniele e alla sua band chiede invece di partire da una base soft per poi arrivare al rock puro.



Leggi anche: