Scroll to Top

Casa d’inverno: ecco perché evitare gli accumuli di neve e ghiaccio

Durante il rigido clima invernale, spesso, la preoccupazione delle maggior parte dei proprietari di casa è far sì che non ci siano ostacoli di neve e ghiaccio davanti alla porta della casa o del garage

Casa d'inverno: ecco perché evitare gli accumuli di neve e ghiaccio

Ti sei appena trasferito grazie ai servizi di www.traslochiromaeasy.it o qualunque altro servizio che offre la rete, e ti stai preparando ad affrontare il tuo primo inverno nella nuova casa? Ebbene, c’è qualcosa che potrebbe riguardarti e che molte persone purtroppo sono portate a trascurare. Durante il rigido clima invernale, infatti, spesso la preoccupazione delle maggior parte dei proprietari di casa è far sì che non ci siano ostacoli di neve e ghiaccio davanti alla porta della casa o del garage. In realtà però c’è almeno un’altra cosa di cui dovresti essere cauto: la neve sul tetto può causare danni molto seri alla tua nuova proprietà. Meglio allora far proprie alcune consapevolezze che ti eviteranno di trasformare il tuo primo inverno nella nuova casa in un momento in cui potresti dover correre prontamente ai ripari per evitare guai determinati da dimenticanze e trascuratezze.

I blocchi di ghiaccio sul tetto si formano infatti quando fa molto freddo e si accumula uno strato di neve sulla superficie: il calore all’interno della casa sale in soffitta e riscalda il tetto, la neve sul tetto si scioglie un po’ e l’acqua scorre sotto la neve fino al bordo inferiore del tetto, che tende ad essere più freddo: quindi, un po’ di quell’acqua che si forma per contrapposizione di due diverse temperature finirà con il congelarsi formando un strato sottile di ghiaccio.

Ora, quando questo meccanismo si ripete più volte, lo strato sottile si accumula, aumenta di spessore e forma un vero e proprio blocco di ghiaccio che nel tempo si espanderà fino diventare sempre più pesante e agire in pressione sulle coperture del tetto: il risultato è un danno molto grave alla struttura domestica, che potrebbe portare acqua nel sottotetto o addirittura giù per le pareti della casa.

Ma in che modo è possibile evitare la formazione di questi blocchi di ghiaccio e, di conseguenza, favorire un miglior benessere nella casa in cui ti sei appena trasferito? I consigli sono abbastanza banali, ma seguirli con attenzione ti permetterà di evitare ogni disagio.

Innanzitutto, mantieni gli scarichi, gli ombrinali, le grondaie e gli incanalamenti liberi da ogni detrito: in questo modo favorirai lo scorrere dell’acqua evitando accumuli che potrebbero poi congelarsi. Valuta poi la possibilità di poter installare un collegamento professionale di riscaldamento a “rete” su scarichi, grondaie o pluviali, al fine di facilitare il deflusso dello scioglimento della neve.

Più semplicemente, utilizza un rastrello da neve per rimuovere con cura la neve dal tetto (se non te la senti o ritieni che sia pericoloso, chiedi a un professionista di farlo). Evita di accumulare delle fonti di calore proprio sotto il tetto (sarà sufficiente spostarla) e isola lampadari, ventole e prese d’aria all’interno e sotto i solai per impedire al calore di raggiungere il tetto.

Crea delle aperture di ventole e ventilatori tra l’attico e le aree abitative per limitare il flusso d’aria calda. In caso di dubbi, domanda una consulenza a un professionista prima che sia troppo tardi.

Leggi anche: