Scroll to Top

Come prevenire le allergie primaverili, tutti i consigli

Per evitare di incorrere in allergie primaverili è importante limitare le esposizioni in aree verdi, come parchi o giardini, ma anche mantenere il proprio living pulito. Va utilizzato spesso un aspirapolvere e va escluso il fumo per non peggiorare i sintomi

Come prevenire le allergie primaverili, tutti i consigli

Ambienti freschi e puliti, occhiali da sole all’aperto e indumenti traspiranti. Numerose sono le precauzioni da prendere per prevenire le allergie primaverili tipo rinite, asma e/o congiuntivite. L’allergia ai pollini (spore di piante, alberi o fiori) possono essere, però, quanto meno limitate. Purtroppo non si può prevenire totalmente l’allergia, poiché è una reazione del corpo incontrollata. Tuttavia, prima che compaiano i sintomi, si può evitare ogni possibile esposizione agli allergeni mantenendo il più possibile mondato l’ambiente in cui viviamo (casa e/o ufficio). Innanzitutto, soprattutto se si abita in zone con del verde tutto intorno, è essenziale, durante questa stagione, tener chiuse le finestre: si avvantaggia un minor ricircolo dell’aria, evitando spore portate dal vento nonché conseguenze di starnuti e occhi rossi. Quindi bisognerà pensare alla pulizia regolare della casa tenendola priva di allergeni. L’aspirapolvere va passata almeno 2 volte alla settimana durante la stagione primaverile e dev’essere eliminata la polvere da mobili e soprammobili per rimuovere possibili depositi di polvere e polline.

Pulizia costante
Da evitare l’esposizione di fiori freschi in casa o anche piante floreali: con la stagione dei pollini ogni pianta può essere una fonte di allergene da mantenere il più distante possibili. Proprio per questo non bisogna tagliare l’erba o passeggiare nelle zone a rischio allergia: parchi, prati, fiorai o boschi. Nel caso in cui ci si espone in ambienti all’aperto, portare una protezione per gli occhi, ad esempio degli occhiali da sole, o utilizzando una sciarpa a trama stretta. Per cautela, dopo l’uscita, occorre subito una doccia e la detersione degli abiti utilizzati: una pratica pulizia è un modo per eliminare i residui di polline.

Per non irritare ulteriormente le mucose o peggiorare i sintomi allergici, va escluso anche il fumo evitando ambienti con fumo passivo e non. Per i soggetti gravemente allergici, si possono prevenire le allergie primaverili anche evitando di stendere i panni all’aperto. Se questo non bastasse, ci si può rivolgere ad un esperto per dedicarsi alle terapie preventive iposensibilizzante a base di farmaci e antistaminici.

Leggi anche: