Scroll to Top

Coronavirus Italia, il bollettino del 27 marzo 2020: 4.401 nuovi positivi, oltre 900 morti

La giornata più nera dall’inizio dell’emergenza Coronavirus in Italia: sono 969 i decessi, è record negativo. Stabile la curva dei nuovi contagi: 4.401. 589 i guariti di oggi

Coronavirus Italia, il bollettino del 27 marzo 2020: 4.401 nuovi positivi, oltre 900 morti

Il 27 marzo è il giorno più nero e più triste dall’inizio dell’epidemia del Coronavirus in Italia. Si contano 919 morti. La protezione civile ne ha conteggiati 969 ma 50 sono i deceduti di ieri in Piemonte. Un giorno “record” che porta anche 4.401 nuovi positivi e 589 guariti. Nella giornata di ieri erano stati registrati 4.492 nuovi positivi e 712 morti per Covid-19.

Risultano attualmente 66.414 positivi, mentre sono 86.498 le persone risultate positive al tampone dall’inizio dell’emergenza. 10.950 guariti e 9.134 deceduti.

Di seguito il comunicato stampa rilasciato dalla protezione civile alle ore 17.30 del 27 marzo 2020: «Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 66.414 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 86.498 i casi totali».

I casi in tutte le regioni
«Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 23.895 in Lombardia, 9.361 in Emilia-Romagna, 6.648 in Veneto, 6.347 in Piemonte, 2.850 nelle Marche, 3.170 in Toscana, 2.060 in Liguria, 2.013 nel Lazio, 1.292 in Campania, 1.164 nella Provincia autonoma di Trento, 1.236 in Puglia, 1.027 in Friuli Venezia Giulia, 833 nella Provincia autonoma di Bolzano, 1.158 in Sicilia, 925 in Abruzzo, 824 in Umbria, 413 in Valle d’Aosta, 496 in Sardegna, 469 in Calabria, 147 in Basilicata e 86 in Molise».

«Sono 10.950 le persone guarite. I deceduti sono 9.134, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso».

Leggi anche: