Scroll to Top

La Carta di Credito, questa sconosciuta: scopri tutte le tipologie e funzionalità

La Carta di Credito, uno strumento di pagamento fortemente diversificato e scalabile a seconda delle esigenze del cliente. Vi sono talmente tante opzioni, scalabili sulle vostre esigenze che è molto facile individuare il prodotto che può interessare

La Carta di Credito, questa sconosciuta: scopri tutte le tipologie e funzionalità

Partiamo dal presupposto che di carte di credito ve ne sono un’infinità. Questo strumento di pagamento è fortemente diversificato e scalabile a seconda delle esigenze del cliente. Insomma, qualsiasi possa essere la scelta della carta di credito, vi sono talmente tante opzioni, scalabili sulle vostre esigenze che è molto facile individuare il prodotto che può interessare. L’importante è dunque tenere a mente le diverse categorie: carta di credito a saldo, standard o gold (il credito viene erogato e saldato a fine mese; carta di credito revolving (Il credito viene erogato ma viene rimborsato a rate mensili); carta di credito ricaricabile con IBAN (Non viene erogato credito, si ricarica con stipendio o bonifico e la transazione defalca immediatamente la disponibilità presente sulla carta. In questo senso, è simile al bancomat-debit card-ma è una carta di credito a tutti gli effetti).

Carte di Credito Classiche

Vi sono le carte di credito classiche, a partire dalla carta di credito “classica”, carta che concede un credito da rimborsare ad una determinata data del mese. Questa tipologia di carta viene definita dagli esperti del settore, carta a saldo, ovvero una carta che a un dato momento del mese ti richiede di saldare il credito che hai speso.

Carte di Credito Revolving

Vi sono le carte di credito revolving ovvero carte che permettono l’acquisto attraverso un credito erogato per intero che a un dato momento del mese non chiedono il rimborso completo del credito ma consentono il pagamento dello stesso attraverso delle rate; nella considerazione di impiegare uno strumento di pagamento di questo tipo bisogna tener presente che nel rimborso del credito vi sarà un interesse, un TAEG fissato ad una certa percentuale; pertanto, è necessario verificare sempre la documentazione contrattuale prima di prendere una carta di credito revolving.

Carte di Credito Standard e Gold

Le carte di credito possono essere standard e gold. La definizione standard o gold in realtà era più di altri tempi. Oggi, si impiega di meno, al contrario si arriva a scegliere carte con il layout personalizzato. Comunque, una carta di credito gold è una card che ha un “plafond” ovvero un limite di credito molto più ampio di una carta normale. Vi sono carte di credito aziendali gold che addirittura offrono un credito da poter acquistare un’automobile e tanto altro. Una carta di credito standard è in genere una card con plafond contenuto, in genere si va da 1500 euro a 2500/3000 massimo.

Carte di Credito con IBAN

Nel mondo delle carte di credito, da qualche anno, vi è stata una sorta di rivoluzione. C’è da chiarire che il settore delle carte di credito è fortemente in crescita. Insomma, se prima era necessario magari un conto su cui appoggiare la propria carta di credito, oggi vi sono le carte di credito con IBAN, ovvero carte di credito ricaricabili senza conto, con funzionalità molto limitate.

Non sono carte di credito ma allo stesso tempo lo sono, possono essere definiti degli ibridi tra la debit card (il bancomat) di cui avevamo parlato e la credit card, non si poggiano su un conto corrente ma possono fare da conto corrente. Quali sono le caratteristiche di queste carte ibride: utilizzano circuito Mastercard, Diners, Visa come tutte le altre; sono dotate di un IBAN per cui si può chiedere alla propria azienda il versamento dello stipendio/pensione; sono dotate di un portale di gestione da Browser o da app Smartphone per cui è possibile effettuare bonifici SEPA, ricaricare il telefono, le classiche operazioni che si fanno da conto; non hanno canoni ma spesso solo costi di attivazione che generalmente si pagano con l’acquisto della carta.

Altre caratteristiche: si può prelevare ovunque tramite circuito Mastercard, visa ovviamente con i consueti costi ma come il bancomat, se si utilizza l’ATM dell’Istituto di credito che ha erogato la carta non vi sono le commissioni. Alcune hanno delle convenzioni per cui puoi prelevare in qualsiasi Atm senza nessuna commissione; come definizione sono molto più simili alle debit card (al bancomat) ma funzionano sui circuiti di cui sopra (Mastercard, visa ecc).

I limiti molto forti di questa tipologia di carta di credito sono i seguenti: essendo una carta di credito ricaricabile, molti esercenti non l’accettano soprattutto sulle prenotazioni dove si richiede la carta di credito non solo per il pagamento ma anche per le garanzie relative alla tutela del credito che gli istituti finanziari effettuano prima di concedere la carta di credito. Il principio base è sempre lo stesso: la banca concede un credito se è sicura di poterne rientrare. La carta di credito ricaricabile questa garanzia non la fornisce.

Per maggiori informazioni: https://www.dinersclub.it/richiedere-carta-di-credito/.

Leggi anche: