Scroll to Top

Milano: arrestati due poliziotti, spartivano ricavato dei furti in stazione con i rom

E’ successo a Milano, lungo i binari della Stazione Centrale; i due agenti arrestati avrebbero fatto finta di niente sui furti commessi quotidianamente da una banda di rom ai danni di turisti stranieri. Poi si dividevano parte della refurtiva e dei soldi

Milano: arrestati due poliziotti, spartivano ricavato dei furti in stazione con i rom

Due agenti della Polizia di Stato sono stati tratti in arresto per essersi divisi con dei rom i proventi di alcuni furti commessi dai nomadi; è una vicenda paradossale quella venuta fuori alla Stazione Centrale del capoluogo lombardo. I due agenti, secondo l’accusa, avrebbero chiuso un occhio sui furti che venivano commessi da una banda, composta da una ventina di rom, all’interno della Stazione; e i rom gradivano ricompensando la coppia con i proventi ricavati dai furti, considerando che i malviventi riuscivano a racimolare dai 5 ai 20mila euro a settimana. Erano presi di mira soprattutto i turisti stranieri, principalmente giapponesi o americani, che giungevano a Milano per visitare le bellezze d’Italia e invece finivano derubati lungo la banchina dei treni. I due agenti di Polizia sono stati arrestati dai loro omologhi della Polizia Ferroviaria che, dopo mesi di indagini e appostamenti, sono venuti a capo di una vicenda in cui loro stessi stentavano a crederci in un primo momento. I due poliziotti non solo facevano finta di nulla, ma in alcuni casi erano arrivati a minacciare e ad estorcere denaro a diverse donne rom che avevano derubato alcuni turisti: «O ci date parte del denaro o vi arrestiamo e vi togliamo anche i figli!» avrebbero intimato loro per consentirgli di continuare a rubare. Gli agenti della Polfer hanno arrestato anche il gruppo di rom che, da almeno un anno, agiva indisturbato in stazione grazie al beneplacito dei due poliziotti.

Furti aumentati in seguito all’Expo
Nell’ultimo anno sono stati cospicui gli ingressi nella città di Milano, soprattutto a causa dell’Expo; infatti, parallelamente all’apertura dei padiglioni è aumentato in modo esponenziale anche il numero di furti denunciati soprattutto nell’area della Stazione Centrale, frequentatissima in quel periodo. A ogni modo, quello che hanno raccomandato in molti è tenere alta la guardia soprattutto verso quei soggetti che, nascondendosi dietro una divisa, pensavo di poterla fare franca in ogni occasione.



Leggi anche: