Scroll to Top

Palermo: evade dai domiciliari per assistere alla recita del figlio, 38enne arrestato

L’uomo, Francesco Li Candri, era sottoposto ai domiciliari con il braccialetto elettronico; era uscito di casa grazie ad un’autorizzazione del giudice, ma solo per una visita medica. Invece, durante il tragitto, ha voluto fermarsi presso un hotel dove era in corso una recita del figlio

Palermo: evade dai domiciliari per assistere alla recita del figlio, 38enne arrestato

La sua è stata un’evasione in piena regola, ma per un motivo che le forze dell’ordine non si sarebbero mai immaginate: era scappato dagli arresti domiciliari per andare a vedere la recita del figlio, anche se era stato autorizzato ad uscire per sottoporsi ad una visita medica. Per questo reato, gli agenti di polizia di Palermo hanno arrestato Francesco Li Candri, 38 anni, residente nel quartiere Brancaccio. La polizia si era messa subito sulle sue tracce in quanto l’uomo non risultava essere al suo domicilio essendo stato sottoposto al regime cautelare dei domiciliari tramite il braccialetto elettronico; verso le nove di mattina, Li Candri è stato trovato nell’hotel “San Paolo Palace” in via Messina Marine. Era nella sala conferenze mentre si stava svolgendo una recita in cui, come si è scoperto dopo, suo figlio stava interpretando una parte.

Gli era stato negato il permesso
Appena arrivati alla struttura alberghiera, gli agenti, con molta discrezione, sono entrati in sala per effettuare un controllo ed hanno subito identificato Li Candri; l’uomo non ha tentato di scappare ed ha riferito agli uomini della polizia di essere stato autorizzato dal giudice ad uscire di casa in mattinata per essere sottoposto ad una visita medica specialistica; nel corso del tragitto, però, aveva deciso di fermarsi pochi minuti all’hotel per seguire la recita del figlio. In realtà, a Li Candri era stato negato nei giorni scorsi il permesso di recarsi alla recita del figlio per esigenze cautelari, ma era stato comunque autorizzato ad uscire di casa per essere visitato dal medico. Ma, uscito nel giorno stabilito, invece di andare in ospedale ha preferito recarsi a vedere la recita soddisfacendo così il suo scopo originario. L’uomo era ai domiciliari dopo l’arresto per estorsione nell’ambito dell’operazione antimafia “Bucatino”, nel 2014.


Vuoi rimanere aggiornato? Segui la nostra fanpage Facebook. Clicca su 'Mi piace':

Per rimanere aggiornato su Twitter clicca su 'Segui':

Leggi anche: