Scroll to Top

Traslocare da soli o con l’aiuto di professionisti? Ecco i pro e i contro per scegliere

Di solito il trasloco coincide con l’ingresso in un nuovo appartamento, del passaggio in una nuova vita, eppure è un vero e proprio trauma. Sarà perché c’è un attaccamento inconscio alla vecchia casa?

Traslocare da soli o con l’aiuto di professionisti? Ecco i pro e i contro per scegliere

Traslocare è stato statisticamente provato essere una delle attività più stressanti per una consistente percentuale di popolazione. Chi ha già fatto, almeno una volta nella vita, uno sgombero o un trasloco lo sa bene e capisce perfettamente a che cosa ci si riferisce e il perché. Sembrerebbe strano, perché di solito il trasloco coincide con l’ingresso in un nuovo appartamento, del passaggio in una nuova vita, eppure è un vero e proprio trauma. Sarà perché c’è un attaccamento inconscio alla vecchia casa? Per il costo che può avere un trasloco a Milano? Per la fatica che comporta farlo? Un po’ tutto l’insieme.

Questa negatività legata al trasloco è legata allo scombussolamento delle proprie abitudini, del proprio ambiente, ad una selezione di oggetti che non si ha voglia di fare, ma soprattutto alla fatica fisica e mentale che questa attività comporta. Almeno una volta nella vita però tutti devono affrontare questa esperienza, che lo vogliano oppure no.

Il dubbio che sorge nel momento fatale del trasloco è: far da sé con pugno di ferro, olio di gomito, pregando che qualche amico accorra in aiuto e di non rompere nulla (sapendo nell’inconscio che non andrà tutto dritto) oppure chiamare dei professionisti che si occupino del lavoro duro, ma che ovviamente vanno remunerati? Il costo di un trasloco a Milano o di uno sgombero è così alto da valere lo stress e la fatica?

Trasformare un trasloco in un’esperienza da vivere a cuore leggero, senza spendere molto è possibile. Esiste una giusta via di mezzo fra ditte di lusso specializzate nei traslochi e il fai da te: portali online che raccolgono professionisti del settore con partita iva, quindi lavoratori legali, che possono aiutare le persone nel fai da te o occuparsi del trasloco di casa loro, il tutto ad un costo medio-basso.

Perché è meglio evitare il fai da te
Il fai da te che mette a frutto la creatività e la vena artistica per arredare la casa è una bella cosa e una soddisfazione. Anche se il lavoro non è perfetto come quello di un artigiano esperto, ogni imperfezione diventa speciale peculiarità. Se il fai da te lo applichiamo però ai lavori di manutenzione e al trasloco di casa, il punto di vista cambia decisamente. Non avere le competenze, il giusto team, gli strumenti adatti, la forza di gestire dei mobili d’arredamento su e giù da rampe di scale e in strada in una città caotica come Milano, non è affatto semplice. La situazione può infatti diventare pericolosa da un momento all’altro, sia per le persone che per i complementi d’arredo stessi.

Un mobile smontato nella maniera errata, scivolato, caduto, può rovinarsi irrimediabilmente. Se poi si tratta di un mobile composto da più unità, un set per la camera, un mobile tv, una cucina, si rischia di dover buttare via tutta la struttura o di doverla riparare alla meglio. Uno specchio, un vetro e le porcellane di casa sono fragili e può bastare pochissimo per romperle. Questo vale anche per molti elettrodomestici, se non vengono gestiti bene e con la giusta delicatezza; può essere infatti che una volta installati nella nuova abitazione non funzionino più.

Tutto questo senza contare che i mobili e gli elettrodomestici tante volte sono strutture voluminose e anche pesanti, quindi mal gestiti possono diventare pericoli per le persone oltre che per le cose. Un trasloco, anche se apparentemente sembra una sciocchezza, può essere pericoloso oltre che faticoso, quindi è sempre bene farsi aiutare o delegare questo compito a persone esperte: no al fai da te per i traslochi.


Vuoi rimanere aggiornato? Segui la nostra fanpage Facebook. Clicca su 'Mi piace':

Per rimanere aggiornato su Twitter clicca su 'Segui':

Leggi anche: