Scroll to Top

Usa, pena di morte per un serial killer che ride in aula: padre vittima tenta di aggredirlo

Strangolò tre donne per poi chiuderle in un sacco dell’immondizia. Oggi dopo 3 anni arriva per l’assassino la sentenza. È stato condannato alla pena di morte, ma potrebbe non essere la condanna definitiva. Padre di una delle vittime, in aula, tenta di aggredirlo

Usa, pena di morte per un serial killer che ride in aula: padre vittima tenta di aggredirlo

È accaduto ad Ohio, negli Usa nel 2013. Angela Deskins, 28 anni, Shetisha Sheeley, 38, e Shirellda Terry, 18, furono strangolate e successivamente i loro corpi rinchiusi in un sacco dell’immondizia. Ad oggi, a distanza di 3 anni, arriva la sentenza per l’assassino. Condannato alla pena di morte Michael Madison. I difensori del killer, non hanno mai contestato la sua colpa, ma hanno cercato di far leva sui danni psicologici dell’assistito, dovuti ad un’infanzia terribile. Quest’ultima segnata da continue violenze da parte della madre tossicodipendente, dal patrigno e da alcuni dei fidanzati della mamma. «La natura orribile dei crimini di Madison ha di gran lunga superato le prove dell’infanzia terribile vissuta dall’imputato presentate dalla difesa», ha commentato così il giudice McDonnell in aula. La pena dell’ergastolo, pur essendo applicabile non è stata presa in considerazione dai giudici. Visti i tempi lunghi del sistema dell’Ohio in caso di pena di morte, la sentenza però potrebbe non essere definitiva. Potrebbero passare anni tra lunghi ricorsi.

Padre di una delle vittime tenta di aggredirlo
Ha approfittato di un attimo di distrazione degli agenti. Il padre di una delle tre vittime, Shirellda Terry, ha tentato di aggredire Michael Madison. Si è scagliato sul tavolo ma è stato bloccato in tempo. A scaturire l’ira del padre il fatto che Michael Madison non mostrava alcun segno di pentimento ma, anzi, se la rideva tranquillamente in aula. Attualmente lo stato non dispone di forniture di farmaci letali. Potrebbero passare anche anni e la sentenza potrebbe essere modificata.


Vuoi rimanere aggiornato? Segui la nostra fanpage Facebook. Clicca su 'Mi piace':

Per rimanere aggiornato su Twitter clicca su 'Segui':

Leggi anche: